Spaccio di Marijuana in una macelleria a Napoli

A Napoli spaccio di droga tra salumi e fettine di carne. Arrestato il commerciante e un cliente.

Stamane i Carabinieri di Borgo Loreto hanno arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti un macellaio napoletano pregiudicato di 54 anni, residente in via padre Ludovico da Casoria. Nell’attività di macelleria e salumeria, sita in via Michelangelo Ciccone a Napoli, area controllata dal clan camorristico dei Mazzarella-Caldarelli,  i militari dell’Arma, dopo essersi insospettiti per un anormale via vai di persone, sono intervenuti per il controllo e l’arresto di un 40enne beneventano trovato in possesso di 2 grammi di marijuana acquistati dall’esercente.

Al controllo e all’arresto di quest’ultimo sono seguite le perquisizioni della macelleria e salumeria dove i carabinieri hanno sequestrato 9 buste di marijuana corrispondenti a 1,546 chilogrammi. Le buste erano nascoste nel bancone frigorifero, dunque, occultate da insospettabili mortadelle e fettine di carne.   In aggiunta agli stupefacenti sono state sequestrate 1.015 euro in banconote di piccolo taglio.

A tradire lo spacciatore sono stati i clienti stessi, i quali pur uscendo dalla macelleria e salumeria non risultavano acquirenti di nulla.

Il macellaio è attualmente presente nel carcere di Poggioreale.