#SospendeteciTutti: domani il flash-mob per difendere De Magistris

Alla notizia della sospensione di Luigi De Magistris come sindaco di Napoli i suoi sostenitori organizzano un flash-mob, #SospendeteciTutti

Un folto gruppo di sostenitori del sindaco di Napoli Luigi De Magistis, subito dopo la notizia della sospensione di 18 mesi per l’ex-pm da parte del Prefetto di Napoli Francesco Musolino, si è subito mobilitato in difesa del sindaco organizzando per domani il flash-mob, #SospendeteciTutti.

#SospendeteciTutti: domani 3 ottobre, tutti al Palazzo San Giacomo

Domani, venerdì 3 ottobre ore 16.00, il gruppo di sostenitori si riunirà di fronte al Palazzo San Giacomo in Piazza Municipio per esprimere tutto il sostegno dei cittadini a Luigi De Magistris. “Il Sindaco Luigi De Magistris è stato sospeso in base alla legge Severino, questa sospensione è totalmente ingiusta in quanto va ad intaccare il risultato di un’elezione fatta dai cittadini attraverso un regolare procedimento che ha dato un mandato a Luigi de Magistris di 5 anni. Luigi De Magistris da Sindaco non ha commesso nessun reato ed è per questo che decidiamo di manifestare il nostro dissenso sugli effetti politici che questa sospensione comporta. Non hanno sospeso solo De Magistris ma tutte le battaglie che lui ha intrapreso, sospendendo lui si è sospesa la volontà della città di rinascere, quel processo che è iniziato nel 2011. “. Questo è quello che si legge nella pagina dell’evento Facebook dedicato alla manifestazione.

#sospendetecitutti

Intanto la sospensione è stata notificata: alle 13 una conferenza stampa

Fonti del Comune confermano che il presidente del Consiglio comunale, Raimondo Pasquino, ha notificato al sindaco de Magistris il provvedimento di sospensione firmato ieri dal prefetto. Il presidente ha, però, spiegato che nella notifica non è specificata la durata della sospensione: “Nell’atto si fa riferimento alla legge Severino, che come è noto prevede una sospensione massima di 18 mesi, ma non ci sono indicazioni sulla durata della misura nel caso specifico“. Luigi De Magistris ha espresso il desiderio di lavorare finché la sospensione non divenga esecutiva: dall’alba è a Palazzo San Giacomo in attesa, ha convocato una riunione della giunta alle 15, alla quale forse non potrà partecipare, al suo posto, il vice-sindaco Sodano. Il sindaco incontrerà la stampa alle 13.00 al Comune.