Sicurezza piazza Carlo III, commissariato di polizia nell’albergo dei poveri: la proposta del Comitato Civico

Trasferire il commissariato di polizia del quartiere san Carlo all’Arena nell’ex albergo dei poveri e istituire un deposito giudiziario per il sequestro dei motorini “selvaggi”: questa la ricetta del Comitato Civico Carlo III per la sicurezza della piazza

Trasferire il commissariato di polizia del quartiere san Carlo all’Arena all’interno di Palazzo Fuga. Questa la proposta presentata oggi dal Comitato Civico Carlo III all’onorevole Giuseppe Fioroni a margine del convegno “Il mezzogiorno proiettato in Europa” organizzato dall’associazione Campania Domani.

Continua l’impegno del Comitato Civico Carlo III per il rilancio della piazza, purtroppo afflitta da annosi problemi di sicurezza. Qualche tempo fa il primo successo grazie all’intercessione del sindaco Luigi De Magistris, che assicurò la presenza costante di una volante di polizia nella piazza. Oggi, dopo il servizio realizzato da Striscia la Notizia che ha visto protagonista proprio piazza Carlo III, l’incontro del presidente del Comitato con l’on. Fioroni per sollecitare l’interessamento del Governo su due problematiche: da un lato la mancanza di un deposito giudiziario per i motorini che ne rende impossibile il sequestro, vanificando di fatto gli sforzi delle forze dell’ordine per garantire la sicurezza della piazza e porre un freno allo scorrazzamento selvaggio dei motocicli all’interno delle aree pedonali; dall’altro l’esigenza di avere nella piazza, porta di accesso alla città di Napoli, un presidio fisso delle forze dell’ordine, da cui deriva la proposta di trasferire il commissariato di quartiere nei locali dell’ex albergo dei poveri.

“Al Ministero degli Interni chiediamo un piccolo sforzo economico per rendere effettivo questo trasferimento” spiega Antonio Provitera, presidente del Comitato Civico Carlo III. L’on. Fioroni ha assicurato che sottoporrà la proposta del Comitato all’attenzione  del sottosegretario del Ministero degli Interni Gianpiero Bocci. Un piccolo, grande successo per i membri del Comitato che da anni portano avanti la loro battaglia per il rilancio di piazza Carlo III, crocevia di grande importanza storica e culturale per la città di Napoli purtroppo vittima di un lungo sonno amministrativo e burocratico.