Shakespeare riscritto da rapper partenopei sotto guida di Davide Iodice

Shakespeare riscritto da rapper partenopei sotto guida di Davide Iodice

Shakespeare riscritto da rapper partenopei sotto la guida del regista Davide Iodice al Teatro San Ferdinando di Napoli dal primo al 12 febbraio

Qui sento che non è tanto questione di essere o non essere, ma di mal’essere, nel senso doppio della nostra lingua che dice insieme di persona cattiva ma anche di un profondo scoramento esistenziale: essere o non essere il male, piuttosto. E nessuno più e meglio dei numerosissimi rapper dei nostri territori sa esprimere, a parer mio, questo malessere oggiracconta il regista Davide Iodice.

 

Davide Iodice e l’Amleto di Shakespeare

Iodice spiega la natura di un particolare suo incontro con l’Amleto di Shakespeare, che, affidata la riscrittura del dramma a un gruppo di rapper di area partenopea, secondo la metrica del genere musicale e in napoletano, propone con il titolo ‘‘Mal’essere” al Teatro San Ferdinando di Napoli dal primo al 12 febbraio. Il regista ha chiesto a alcuni nomi della scena hip hop napoletana, dagli storici Sha One, Joel e Fuossera fino a più giovani talenti come ‘Op rot e Capatosta, di tradurre e riscrivere ciascuno uno dei cinque atti dell’Amleto, ognuno con il proprio bit.