Sgominata banda dei Rolex napoletana attiva nella Capitale: seminavano il panico tra gli automobilisti romani

Sono sette le persone arrestate dalla Squadra Mobile di Roma, tutti napoletani di età compresa tra i 27 e i 56 anni. Erano specializzati nel furto “a volo” di orologi costosi, soprattutto Rolex

Agivano nei quartieri alti della città, aspettando la vittima prescelta al semaforo oppure all’uscita da parcheggi e garage privati. Poi, sotto la minaccia di una pistola, o con la famosa tattica dello “specchietto”, la derubavano dell’orologio e di altri preziosi, dandosi poi a una fuga rocambolesca in sella agli scooter, nel traffico impazzito della Capitale. Erano napoletani, ma “lavoravano” a Roma; erano il terrore dei quartieri Salario, Parioli, Flaminio e Prati. Oggi la banda dei Rolex è stata sgominata dalla Squadra Mobile di Roma, che ha arrestato 7 persone, di età compresa tra i 27 e i 56 anni, tutti napoletani specializzati nel furto di orologi di valore.

Da tempo gli agenti della Squadra Mobile capitolina stavano lavorando per individuare la banda che avrebbe messo a segno ben 7 colpi durante l’ultimo anno. Alcuni di loro erano già stati arrestati lo scorso maggio dopo essere stati trovati in possesso di un orologio Patek Philippe del valore di circa 35mila euro, il cui furto era stato denunciato dalla vittima. Gli altri membri della banda sono stati rintracciati grazie a controlli incrociati, confrontando numerose foto segnaletiche di rapinatori e analizzando i tabulati telefonici dei sospettati.