Serie A, la Roma cala il tris: Maicon, Pjanic e Ljajic stendono il Verona

di Francesco Monaco

Nell’anticipo domenicale della seconda giornata di Serie A, una bella Roma doma davanti al proprio pubblico (con la Curva Sud chiusa per i cori razzisti a Balotelli) il Verona, che non riesce a replicare l’impresa di settimana scorsa contro il Milan.

I gol tutti nel secondo tempo, dopo una prima frazione di gioco che aveva visto i giallorossi dominare senza riuscire a trovare il guizzo vincente.

Sblocca le danze il brasiliano Maicon all’11º,  il cui cross deviato da Cacciatore, finisce in rete per il vantaggio della Lupa.

Pochi minuti di attesa ed arriva anche il raddoppio, firmato Pjanic: il centrocampista giallorosso pesca Rafael fuori dai pali e lo punisce con un morbido pallonetto che si insacca nel sette.

A chiudere i giochi ci pensa poi il nuovo acquisto Ljajic al 21º: l’ex Fiorentina, appena entrato, trafigge ancora il portiere gialloblu con un tiro dai venti metri.

Verona quasi mai pericoloso. La prima ed unica occasione capita sui piedi di Halfredsson a dieci minuti dal termine, con un tiro dalla distanza che si stampa sulla traversa.

Due gare, sei punti. Inizio convincente per la truppa di Garcia, che sale al comando della classifica insieme a Napoli e Juventus. In attesa di avversari più impegnativi, la nuova Roma del francese va.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *