Serie A, la Fiorentina ci mette il cuore ma non basta. A Torino finisce 2-2

I viola fanno la partita ma non vanno oltre il pareggio con il Torino, bravo a colpire in contropiede gli uomini di Montella.

Gli ospiti impongono da subito il loro gioco e si rendono pericolosi al 18º con Aquilani che di testa manda di poco alto il pallone. Passano pochi minuti e Cuadrado ci prova da fuori area ma non riesce ad inquadrare la porta.

I granata lasciano l’iniziativa alla Viola e cercano di sfruttare le ripartenze. Proprio dagli sviluppi di un contropiede il Toro trova la rete del vantaggio al 40º con l’ex di turno Cerci, su assist di D’Ambrosio.

La prima frazione di gioco si conclude quindi con il Torino in vantaggio. Da segnalare una dura testata tra Toni e Glik, con entrambi i giocatori costretti ad uscire già nel corso del primo tempo.

La ripresa vede la Fiorentina molto più spregiudicata e il Torino che si rende pericolosissimo in contropiede. Al 63º Seferovic, subentrato a Toni, manda il pallone a lato da pochi passi. La Viola spinge per trovare il pareggio. Al 66º, su tiro di Ljacic, Gillet respinge il pallone su Pasqual che di testa non inquadra la porta.

Il forcing ospite dà i suoi frutti al 73º quando D’Ambrosio stende Cuadrado in area e l’arbitro Damato non può far altro che fischiare il rigore. Dal dischetto si presenta Gonzalo Rodriguez che spiazza Gillet e porta in parità i suoi. L’equilibrio dura tuttavia pochi minuti e si spezza nuovamente al 76º quando Birsa con un tiro-cross beffa Viviano e riporta in vantaggio il Torino.

Nei minuti finali Montella inserisce anche El Hamdaoui per cercare di trovare nuovamente il pareggio che arriva, grazie proprio al nuovo entrato, all’84º quando servito dal solito Cuadrado, l’attaccante viola è bravo a stoppare la palla e girarsi subito per il tiro. Gillet non può nulla. 2-2 e risultato che non cambia nei minuti finali.

 Francesco Monaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *