Sequestro di persona: arrestato extracomunitario nel Salernitano

Sequestro di persona: arrestato extracomunitario nel Salernitano

Giovane extracomunitario ospite di una struttura di accoglienza di Centola, arrestato con l’accusa di sequestro di persona e danneggiamento

Un giovane extracomunitario di 21 anni, originario del Gambia, ospite di una struttura di accoglienza di Centola (Salerno), è stato arrestato con l’accusa di sequestro di persona e danneggiamento per aver rinchiuso in un ufficio alcuni operatori della Caritas minacciandoli ed impedendogli di uscire.

 

Sequestro di persona: l’uomo pretendeva più benefici dal programma di accoglienza

L’episodio è accaduto nel centro di accoglienza “Oasidi Palinuro, frazione marina di Centola (Salerno). Il giovane, pretendeva di ricevere ulteriori benefici dal programma di accoglienza cui usufruisce, ha dapprima minacciato e, successivamente, rinchiuso in una stanza due operatori della Caritas presenti nel centro di accoglienza. Sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Sapri (Salerno) che hanno liberato i due operatori ed arrestato l’extracomunitario che ora si trova presso le camere di sicurezza del caserma carabinieri di Sapri a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Vallo della Lucania (Salerno).