Sequestrato pesce avariato da due anni in un ristorante cinese

150 chilogrammi di pesce scaduto da oltre due anni sequestrati in un ristorante cinese a Pompei

La Guardia Costiera di Torre Annunziata, nel corso di un blitz effettuato in un ristorante cinese a Pompei, ha sequestrato ben 150 chilogrammi di pesce avariato. Il ristoratore è stato denunciato e ha subito una contravvenzione di 1500 euro.

Dalle analisi effettuate il pesce risultava scaduto da oltre due anni e quindi era estremamente pericoloso per la salute degli ignari clienti.

Questa operazione, condotta dai militari della Guardia Costiera coordinati dal tenente di vascello Valerio Massimo Acanfora, rientra in una più ampia azione di controllo delle attività di ristorazione nella zona di Pompei e si avvale anche della collaborazione della Asl di Pompei.