Selfie del kamikaze è quello che non ti saresti mai aspettato. Ti aspetti facce da criminali e pronte al martirio. Invece ti trovi davanti questa foto

Il selfie del kamikaze, siamo all’assurdo

Selfie del kamikaze è quello che non ti saresti mai aspettato. Ti aspetti facce da criminali e pronte al martirio. Invece ti trovi davanti questa foto

Selfie del kamikaze è quello che non ti saresti mai aspettato. Ti aspetti facce da criminale o di persone con facce truci e pronte al martirio. Invece ti trovi davanti la foto di uno che avresti dato un passaggio fino a casa se telo avesse chiesto. Tutto questo è assurdo, siamo al paradosso dei social e all’uso degli stessi per propagandare la 3° guerra mondiale.

Isis minaccia Napoli: “Pittureremo le strade di sangue”

Ancora non ha un nome ma il kamikaze appare sorridente, mentre si fa un selfie con il suo ipad, riflesso nello specchio, e con indosso la cintura imbottito d’esplosiv. Sembra la stanza da bagno d’una camera d’albergo. Davanti a lui un tubetto di dentifricio ed un bicchiere. Dietro di lui, la vasca da bagno, e appoggiata sull’orlo, una camicia a quadri. Le tapparelle sono abbassate, perché da fuori non possa vedere nessuno.

Selfie del kamikaze in bagno con cintura esplosiva

La didascalia della foto lascia pochi dubbi. Le fonti indicano che questo è uno dei fratelli che ha compiuto gli attacchi benedetti di Parigi. Non ha un nome, ma questo sarebbe uno degli 7 uomini che si sono fatti saltare in aria, a Parigi, poche ore dopo.

Questa foto è stata postata su uno dei social network preferiti dai jihadisti dell’Isis ed è stata postata da Khilafah News, in pratica una sorta di ufficio stampa dell’Isis. Sullo stesso social network stamattina Khilafah News aveva postato il messaggio in cui l’Isis rivendicava gli attentati di Parigi.