Scoperto covo del boss Pasquale Sibillo, ma lui è già scappato

Scoperto il covo del boss Pasquale Sibillo, ma per colpa di una soffiata è scappato all’ultimo minuto

Il baby-boss Pasquale Sibillo è riuscito a fuggire alla cattura nel suo bunker, grazie alla soffiata di un suo uomo, arrivata all’ultimo minuto.

Pasquale Sibillo, capo della ‘Paranza dei bimbi’, latitante di Forcella, è riuscito a fuggire via dal suo covo, in cui era nascosto, appena in tempo. Gli agenti che finalmente erano riuscito ad individuare la tana del baby boss, poco più che ventenne, sono giunti troppo tardi sul luogo, poiché Pasquale Sibillo era già fuggito via, grazie alla soffiata di un suo uomo.

Nella tana del latitante, in fuga da due mesi sia dalle forze dell’ordine sia dai rivali Mazzarella, gli agenti hanno trovato un vero e proprio bunker super monitorato, con una tv collegata giorno e notte a due telecamere esterne, un occhio acceso sulle strade che portavano al suo nascondiglio. Sono stati trovati poi dei soldi, orologi di valore, decine di smartphone, documenti falsi e altri oggetti preziosi.

Ora è caccia anche a chi ha dato l’allarme al boss Pasquale Sibillo

Ora riparte la caccia a Pasquale Sibillo, ma si cerca di capire anche chi sia stato l’uomo che ha avvisato il boss dell’arrivo degli agenti, permettendogli di fuggire all’ultimo minuto. Ora si è nuovamente punto e a capo.