terremoto

Sciame sismico Campi Flegrei: “Pericolo di emissioni di fango ad alta temperatura”

“L’amministrazione sottolinea alla cittadinanza il divieto di avvicinarsi all’area di emissione di fluidi di Pisciarelli per il pericolo di emissioni di fango ad alta temperatura…”

Nella notte alcune scosse hanno messo in allarme gli abitanti dell’area dei Campi Flegrei, in quanto la terra ha tremato per più volte. Due le scosse maggiormente percepite dai cittadini, di magnitudo vicino al 3, intorno alle 23 e la seconda alle 4.13.

Scosse precedute anche d’un forte boato, data sopratutto la bassa profondità di soli 2 km. L’evento è stato ovviamente registrato dall’’Osservatorio Vesuviano, che ha cominciato quanto segue:

“L’amministrazione sottolinea alla cittadinanza il divieto di avvicinarsi all’area di emissione di fluidi di Pisciarelli per il pericolo di emissioni di fango ad alta temperatura. Maggiori informazioni sui fenomeni in atto e sull’evoluzione del bradisismo di sollevamento che sta interessando da diversi decenni il territorio comunale, possono essere trovate sul sito dell’Osservatorio Vesuviano – INGV (http://www.ov.ingv.it/ov/). Si ricorda alla popolazione che dal 2012 il Dipartimento Nazionale di Protezione ha elevato il livello di allerta vulcanica dei Campi Flegrei da verde (base) a gialla (attenzione). L’innalzamento del livello di allerta ha comportato il rafforzamento del monitoraggio scientifico e delle attività di pianificazione e prevenzione. In considerazione di quanto sopra esposto l’Amministrazione Comunale insieme alla Protezione Civile del comune di Pozzuoli è impegnata a garantire alla popolazione un costante aggiornamento sull’evoluzione dei fenomeni con il fine di fronteggiare qualsiasi eventuale situazione critica. In caso di necessità è possibile chiamare la centrale operativa del Comando di Polizia Municipale ai seguenti numeri: 081/8551891 081/5264470″.

Vincenzo Figliolia, sindaco di Pozzuoli, ha poi rassicurato i cittadini scrivendo quanto segue:

“L’Osservatorio Vesuviano ha provveduto a comunicare a questa Amministrazione l’accadimento di un evento sismico di magnitudo 2,3 ± 0,3 nell’area dell’Accademia Aeronautica. Il sisma si è prodotto alle 04:13, ora locale, alla profondità di 1,7 km. L’evento è stato seguito da uno sciame sismico di 4 scosse avvenute nell’area Accademia Aeronautica, di magnitudo compresa tra 0,1 e 1,7 tra le 4:15 e 4:21. Alcuni eventi potrebbero essere stati accompagnati da boati avvertiti dagli abitanti dell’area prossima all’epicentro”.

Anche il sindaco di Bacoli, Josi della Ragione, ha contattato i suoi cittadini, per rassicurarli:

“Voglio rassicurare i tanti cittadini di Bacoli che mi stanno scrivendo, preoccupati, a seguito di un boato percepito intorno alle ore 23. E avvertito in più punti dei Campi Flegrei. Si tratta di una scossa, legata allo sciame bradisismico in atto da qualche anno, di magnitudo 2.7 e con una profondità di circa 2 km. L’Osservatorio Vesuviano monitora costantemente quanto accade. E notizia puntualmente, in tempo reale, i Comuni. In sinergia con l’INGV stiamo quindi seguendo l’evoluzione del fenomeno. Vi terrò aggiornati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *