Scarcerato il boss Cimmino, libero dopo appena 11 giorni

Scarcerato il boss Cimmino, libero dopo appena 11 giorni

Scarcerato il boss Cimmino, arrestato appena 11 giorni fa. Il riesame ha accolto il ricorso degli avvocati e ha annullato l’ordinanza cautelare.

Il suo ultimo arresto era avvenuto undici giorni fa e oggi il Riesame ha accolto il richiesta dei suoi avvocati, annullando l’ordinanza di custodia cautelare, ed è così che viene scarcerato il boss Cimmino. Il capo clan del Vomero torna così libero di poter riorganizzare i suoi traffici. Con lui tornano in libertà anche Pasquale Palma, genero di Cimmino, difeso dagli stessi avvocati del boss.

Scarcerato il boss Cimmino per mancanza di indizi

Cimmino era stato arrestato con l’accusa di estorsione e perché progettava di riprendere il controllo nel quartiere collinare napoletano, il Vomero. Un pentito avrebbe raccontato che il boss “voleva metter tutti in ginocchio nel quartiere”, come riporta Il Mattino. Tuttavia, il Riesame ha preso la sua decisione, le ragioni le conosceremo più avanti, ora sappiamo solo che gli avvocati hanno puntato sulla insufficienza degli indizi: sms, colloqui in carcere e dichiarazioni di collaboratori di giustizia, non sono bastati. Così la partita è stata vinta dagli avvocati ed è stato scarcerato il boss Cimmino.