Sarri: “Higuain deve puntare al Pallone d’oro”

Il Napoli è primo e mister Sarri si gode anche la vittoria contro l’Inter, non senza qualche pensiero però. “Queste sono delle partite che sono facilissime nell’approccio ma difficili nella gestione”, esordisce il tecnico in conferenza stampa post-partita, “poi c’è da gestire episodi positivi e negativi e quello diventa difficile, può prendere l’ansia del risultato. Dopo aver preso il 2-1 siamo andati in ansia. Sono contento di aver dato un momento da protagonista al nostro pubblico, al 30 Novembre non si vince un c**zo, con 31 punti non ci siamo nemmeno salvati. Penso che abbiamo le caratteristiche per estraniarci dal contesto”.

Mancini recrimina per il risultato e l’espulsione ma secondo il toscano “la Fiorentina a livello di collettivo è la squadra più forte che abbiamo visto qui, l’Inter a livello di individualità. Entrambe hanno fatto delle grandi partite. Mancini si lamenta? Libero di farlo, io so convinto che 11 contro 11 l’avremmo vinta ancora più facilmente”.

Parole importanti infine, per Gonzalo Higuain: “Aveva dei difetti enormi caratterialmente e anche nel modo di giocare, detto questo ero convinto che lui fosse il centravanti più forte del mondo. Lui m’ha risposto ‘su 3-4 son d’accordo, su altre meno’ ma in questo modo ha preso coscienza di tante cose, secondo me sta diventando l’attaccante centrale più forte del mondo, deve mettersi in testa a questo punto di poter vincere il pallone d’oro”.