maurizio sarri e il suo calcio difficile

Sarri e il suo calcio difficile da insegnare o da apprendere?

Sarri e il suo calcio difficile. Il maestro, la sua musica ed i musicisti sono bravi, quali saranno i tempi per apprendere le partiture degli spartiti

Sarri e il suo calcio, la domanda è: troppo difficile la lezione? o studenti distratti e poco capaci ? Alla fine si torna sempre a discutere del modulo di Sarri, ancor di più dopo la sconfitta contro il Sassuolo nei primi novanta minuti del campionato. Ecco paventarsi le prime ipotesi di cambiamento di modulo per l’esordio per il Sunday night contro la Sampdoria,

Le due punte supportato dal rifinitore alle spalle, non hanno molto convinto. Poco le parate di Consigli che non è mai intervenuto in modo decisivo a difesa della propria porta. Scarsa incisività e tanti errori di misura, insieme alla scarsa voglia di lottare. Un Napoli che con i suoi giocatori di buon livello, a mio dire, potrà ben figurare. Il problema è l’acquisizionedegli schemi del nuovo mister. Dobbiamo dar fiducia al tecnico e, soprtatutto dare fiducia ai giocatori che hanno capacità di alto livello. Molti chiedono altri acquisti.

Di certo un attaccante vero, una punta di livello che possa sostituire all’occorrenza Higuain o Gabbiadini. o chi per essi, serve a questo Napoli. Così come è da capire i necessari cambi negli altri settori del campo. Il tempo potrà dare ragione o meno al tecnico, a cui io darei fiducia ed attenderei ancora prima di proclamarmi orfano di questo o di altri allenatori. La lezione di Sarri non è facile, la musica è difficile, ma i suonatori sapranno essere all’altezza.

Potrebbe rivederlo il modulo 4-3-1-2, oppure riproporlo ma con uomini diversi. Mertens, per esempio, non è una seconda punta. Maurizio Sarr non aveva fatto mistero sulla possibilità di una falsa partenza, un trend strutturale di tutte le sue squadre d’inizio campionato. “Il mio calcio è un po’ diverso e ci vuole del tempo per metabolizzarne bene i meccanismi”. I tifosi sono delusi dalla campagna acquisti e freddi nei confronti della società, vedi campagna abbonamenti, penultima in Italia.,(4 mila abbonamenti – record negativo-  venduti finora).

E’ solo una partita ed io da inguaribile ottimista vi segnalo che abbiamo gli stessi punti della Juve e siamo ad un punto dalla Roma, non accadeva da tempo….