Sarri festeggia le 100 panchine in Serie A

Sarri: “Con l’Inter la giusta mentalità. A Lisbona per vincere”

L’allenatore del Napoli, Maurizio Sarri, ha parlato dopo la netta vittoria per 3-0 contro i nerazzurri, proiettandosi già alla sfida di martedì col Benfica

Ho visto la giusta cattiveria, è la mentalità che voglio dalla squadra“. Maurizio Sarri elogia il suo Napoli dopo una super prestazione che ha spazzato via l’Inter al San Paolo.

L’avvio è stato fondamentale, siamo andati dentro con la mentalità giusta, aggressivi, determinati e stavolta la palla è entrata. Siamo stati fortunati e bravi a segnare subito due volte su due in 5 minuti ed abbiamo raccolto i frutti della pressione”.

“Ad onor del vero, come palleggio, abbiamo fatto meglio col Sassuolo, ma lì non abbiamo avito la stessa capacità di concretizzare sotto porta come stasera. Nei momenti decisivi ho visto la reattività maggiore della squadra e ci abbiamo messo un pizzico di convinzione in più nei momenti caldi del match“.

Su Zielinski ed il suo primo gol: “So che può fare tantissimo, ha grande qualità e mi aspetto che cresca ancora. L’ho conosciuto come trequartista, ma per me è un centrocampista di assoluto talento. Deve lavorare e dimostrare il suo valore come ha fatto stasera“.

Su Gabbiadini: “Io non ho mai avuto dubbi su Manolo, lui ha saltato alcune partite per episodi particolari. Prima la squalifica, poi un infortunio, ma se sta bene sappiamo cosa può dare alla squadra anche in termini di gioco e non solo di gol”.

Infine sulla sulla sfida decisiva di Champions col Benfica: “Noi andiamo a Lisbona per vincere, questa è l’idea che dobbiamo avere e la mentalità che ci deve animare. Immagino una sfida che si giocherà in due fasi: i primi 70 minuti e i successivi 20. Noi dobbiamo imporre il nostro gioco e cercare di esprimerci come sappiamo senza calcoli

fonte sscnapoli.it