Sarno, riprendono oggi dopo 3 mesi le ricerche del corpo di Nunzia Cascone

Annegò a Novembre 2013 nel fiume in seguito a un incidente d’auto

di Redazione

Sono riprese oggi, dopo quasi 3 mesi di stop e su ordine della Prefettura di Napoli, le ricerche del corpo di Nunzia Cascone, finita nel fiume lo scorso 21 novembre a seguito di un incidente d’auto e non ancora ritrovata.

La donna, una 51enne di Pompei, viaggiava  sulla sua Fiat Panda insieme alla figlia Anna, 2o anni, quando a causa di un tamponamento sulla via Ripuaria l’automobile venne catapultata nel fiume Sarno. Il corpo della ragazza fu recuperato qualche giorno dopo,  ma della madre non si trovò traccia.

Oggi le ricerche riprendono grazie all’abbassamento dei livelli del fiume, che permetterà ai sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Napoli, coaduvati dai SAF fluviali e coordinati dalla Capitaneria di Porto di Napoli, di scendere più in profondità e scandagliare anche quelle zone del fiume che, durante i mesi di piena, erano ricoperte da sedimenti, nei quali il corpo di Nunzia potrebbe essere rimasto incagliato. E i pompeiani tornano a sperare che il fiume possa restituire, così come fece con il giubbino di Nunzia, anche il suo corpo.

17 febbraio 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *