San Lorenzo: manifestazione dei residenti del quartiere romano.

di Domenica Natasha Turano

Si è svolta oggi dalle 18 alle 21 la manifestazione degli abitanti del quartiere di S.Lorenzo a Roma, scesi in strada per contestare un altro tentativo di speculazione edilizia.

Già da una settimana infatti i residenti avevano appeso alle finestre e sui muri dei palazzi lunghi striscioni “San Lorenzo Città Storica Non Si Tocca!”, fino a quando oggi non hanno bloccato la strada principale, via dei Sabelli, rallentando la circolazione dei veicoli e distribuendo volantini.

La protesta riguarda la decisione di costruire un palazzo di 3 piani all’interno di un cortile, con box interrati per due o tre piani, in via dei Sardi, dove recenti scavi hanno intercettato una falda acquifera, e un altro di sei piani in via dei Sabelli, dove è già avvenuta la rimozione non a norma di circa 1000 mq di eternit, senza fornire alcun preavviso agli abitanti.

Tutto questo non può che avere un forte impatto ambientale, considerando che si parla della presenza pericolosa di amianto oltre che di quella di una falda acquifera a rischio contaminazione. I cittadini hanno diritto di essere informati e tenuti partecipi di questi piani di demolizione laddove essi incidano così pesantemente sull’assetto urbano e sociale. La manifestazione ha coinvolto tutti i residenti, per il 60% studenti universitari data l’adiacenza del quartiere all’università “La Sapienza”, che non sono stati ascoltati prima che la decisione fosse presa, ma vogliono essere ascoltati adesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *