morto carbonizzato

San Giovanni a Teduccio, bomba davanti a un bar. Spunta l’ombra del racket

Esplosione alle 4,30 di notte. Danni ma nessun ferito, il bar era chiuso

Esplosione alle 4,30 di questa mattina davanti alla saracinesca di un bar in via Ponte dei Francesci. Paura e danni ma nessun ferito. Sembra un avvertimento di camorra per mancato pagamento del pizzo

di Redazione

Alle 4,30 della scorsa notte gli abitanti di via Ponte dei Francesci, a san Giovanni a Teuduccio, sono stati svegliati da un assordante rumore. Un’esplosione ha fatto tremare la notte del quartiere di san Giovanni a Teduccio: i vigili del fuoco e la polizia, accorsi sul posto, hanno trovato i resti di un ordigno piazzato davanti alla saracinesca di un bar, a quell’ora chiuso. Fortunatamente non ci sono stati feriti: solo danni e tanta paura per i cittadini residenti nelle abitazioni vicine.

Subito sull’accaduto si allunga l’ombra del racket. Una ritorsione, forse un avvertimento della camorra per ricordare ai “morosi” di pagare il pizzo. Interrogato dai poliziotti, il proprietario del bar ha dichiarato di non aver mai subito minacce a scopo di estorsione. Ma la sua versione non convince gli inquirenti, che stanno battendo proprio la pista del racket.

22 febbraio 2014