San Gennaro è in mezzo alla gente nella mostra “Legame di Sangue” (VIDEO)

di Giuliana Gugliotti

Anche quest’anno san Gennaro ha fatto il consueto miracolo della liquefazione del sangue, ma chi si fosse aggirato per le strade del centro nei giorni immediatamente precedenti la festa del santo patrono, avrebbe potuto assistere uno spettacolo ancora più “miracoloso”: un san Gennaro in carne e ossa, di appena vent’anni, che si faceva fotografare in abito vescovile insieme ai passanti, sui balconi, nelle botteghe degli artigiani.

L’idea è di una giovane fotografa, Lorenza De Marco, che ha realizzato questo shooting fotografico nell’ambito del contest “Legame di Sangue“.

“L’obiettivo dell’expo era quello di raccontare il legame tra i napoletani e il loro santo patrono” spiega Lorenza. “Un legame che è di sangue, non soltanto per il miracolo, ma anche e soprattutto perché i napoletani si rivolgono a san Gennaro quasi come fosse un loro parente, uno di famiglia, chiedendogli grazie, pregandolo e addirittura insultandolo”.

Un legame che Lorenza ha provato a rivisitare portando il “santo” in mezzo alla gente. “Non volevo un lavoro che raccontasse l’attesa del miracolo, ma qualcosa che mostrasse davvero quanto san Gennaro faccia parte della vita quotidiana dei napoletani”, spiega Lorenza. E in effetti il popolo napoletano non l’ha delusa. “Le reazioni delle persone sono state molto calde: tutti l’hanno riconosciuto, mi chiedevano: Dove lo porti? Qualcuno gli ha anche chiesto una grazia”.

Le fotografie di Lorenza De Marco saranno in esposizione fino alla mezzanotte di oggi nella piazza di Santa Maria la Nova.

Il miracolo è lì, proprio sotto ai vostri occhi. Vedere per credere.

GUARDA IL VIDEO:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *