Salvini: “Migrante violenta operatrice a Napoli. Castrazione chimica”

Il segretario della Lega, Matteo Salvini, commenta quanto accaduta a Giugliano: “Ci vuole la castrazione chimica ed espulsione”

Un ‘bravo migrante’ africano di 25 anni, ospite (a spese nostre) di un centro di accoglienza per presunti profughi vicino a Napoli, ha sequestrato e violentato una operatrice della struttura che lo accoglie. È stato arrestato, ma non basta. Castrazione chimica e poi espulsione: questa deve essere la cura“, così su Facebook il segretario della Lega, Matteo Salvini, sulla vicenda accaduta a Giugliano, in provincia di Napoli.