salvini

Salvini: “De Magistris e i sindaci disobbedienti risponderanno penalmente”

Tutti i sindaci disobbedienti risponderanno personalmente, legalmente, penalmente e civilmente. Le parole del ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Tutti i sindaci disobbedienti risponderanno personalmente, legalmente, penalmente e civilmente. Le parole del ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, quello di Napoli Luigi De Magistris (De Magistris, migranti: “Faremo entrare nel porto la Sea Watch”) non applicheranno il decreto sicurezza convertito in legge: “E’ gravissimo, evidentemente hanno mangiato pesante a Capodanno, è un torto ai tanti napoletani e palermitani che hanno problemi veri, reali e quotidiani quindi ne risponderanno personalmente, legalmente, penalmente e civilmente perché è una legge dello Stato, una legge che mette ordine e regole”, lo ha dichiarato il ministro dell’Interno Matteo Salvini, intervistato al Gr1 su Radio Rai uno.

 

Salvini: “Ai clandestini in Italia si concede anche troppo”

Il punto criticato è la mancata concessione della residenza a chi richiede asilo, per il ministro però “ai clandestini in Italia si concede anche troppo: la sanità gratuita, mentre gli italiani pagano il ticket, case popolari occupate abusivamente, pensioni sociali elargite senza una lira di contributo. Quindi – ha concluso – se i sindaci vorranno dare dei documenti a degli immigrati irregolari ne risponderanno personalmente”.

Leoluca Orlando ha intanto ribadito ai microfoni di Rai Radio2 che non intende recedere dalla sua posizione: “Non arretro, non c’è motivo di arretrare. Il comportamento del governo è eversivo, non siamo un modello ma solo l’esempio di come si debba rispettare la Costituzione. Io ho assunto una posizione che non è né di protesta, né di disubbidienza, né di obiezione di coscienza. Ho assolto alle mie funzioni istituzionali di sindaco, l’ho fatto in modo formale il 21 dicembre, senza fare alcun comunicato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *