Salviamo i nostri libri

Freeze flash mob alla fermata dell’autobus di fronte a Castel Nuovo, sede della Società Napoletana di Storia Patria

Dopo il sondaggio di Legambiente sulle pagine del Corriere del Mezzogiorno per selezionare, tra quattordici siti che versano in condizioni di abbandono e incuria, quelli da sottoporre all’attenzione delle istituzioni, ha avuto luogo l’iniziativa “Abbracciamo la cultura”.
Ne sono stati al centro, dopo essersi collocati rispettivamente al primo e al secondo posto, Il teatro Trianon e La Biblioteca della Società Napoletana di Storia patria.
Oggi infatti, alcuni cittadini napoletani, insieme con i responsabili di Legambiente e l’Associazione Italiana Bibliotecari, presieduta da Raffaele de Magistris (video), si sono radunati davanti al Maschio Angioino, ognuno di loro esibiva un foglio con la scritta “Cosa sarem(m)o senza libri” e per alcuni secondi si sono fermati tutti nell’atto di leggere un libro, nel caos della città all’ora di punta. Un gesto simbolico per attirare l’attenzione sul rischio di perdere un patrimonio immenso ancora una volta per indifferenza e colpevole abbandono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *