Salvatore Vitiello, c’è un arresto per l’agguato di via Cedronio

Arriva la svolta nelle indagini per l’accoltellamento di Salvatore Vitiello, il ragazzo ferito per difendere il padre in una rissa: fermato un pregiudicato

C’è un fermato per l’accoltellamento del giovane Salvatore Vitiello, il 26enne ferito ieri sera a via Cedronio, zona Quartieri Spagnoli, durante una rissa scoppiata per motivi futili riguardanti la viabilità, in cui il giovane era intervenuto a difesa del padre.

Arrestato uno dei criminali responsabili del ferimento di Salvatore Vitiello

Il fermato è un 26enne residente ai Quartieri Spagnoli. Fabio Fontanarosa, questo il nome del primo criminale identificato come uno dei responsabili dell’agguato e del ferimento del giovane Salvatore Vitiello, è un pregiudicato che qualche anno fa rimase vittima di un agguato. La Polizia, che si sta occupando delle indagini sull’aggressione ai danni di Salvatore e che in queste ore sta visionando i filmati delle telecamere a circuito chiuso della zona per identificare i responsabili, ha bloccato Fabio Fontanarosa con l’accusa di tentato omicidio, ritenendolo uno dei responsabili della rissa e dell’accoltellamento di Salvatore Vitiello: sarebbe stato proprio lui a sfrecciare contromano e a tutta velocità a bordo dello scooter che stava per travolgere la madre di Salvatore, e quindi lui a ricevere le invettive del marito della donna e a “organizzare” subito dopo la spedizione punitiva ai danni della famiglia, che si è conclusa con il ferimento di Salvatore.

Accoltellato per difendere il padre: Salvatore sta meglio

Che la svolta fosse vicina era chiaro già da qualche ora. A dare l’annuncio dell’arresto è stato il questore di Napoli Guido Marino, durante l’ultima conferenza stampa dell’anno. Intanto migliorano le condizioni della vittima, che ha subito un intervento di urgenza per l’asportazione della milza.

Leggi qui la ricostruzione dei fatti dell’agguato di via Cedronio