Salvatore Giordano, il padre: "Targa in memoria va deposta nella Galleria Umberto"

Salvatore Giordano, il padre: “Targa in memoria va deposta nella Galleria Umberto”

Le parole del padre di Salvatore Giordano, il ragazzo morto in seguito al crollo di un cornicione all’esterno della Galleria Umberto

L’Amministrazione comunale ha deposto, come si vede nell’immagine (foto Borrelli), nell’aiuola antistante la Funicolare di piazzetta Augusteo una targa ricordo in memoria di Salvatore Giordano, scomparso a luglio nella tragedia avvenuta all’esterno della Galleria Umberto.

Le parole forti del padre di Salvatore Giordano, che attacca l’Amministrazione comunale

Umberto Giordano, il padre del ragazzo, però, intervistato a La Radiazza da Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli ha dichiarato: “Non siamo soddisfatti della collocazione e della targa apposta che tra l’altro è già rotta. Chiediamo al Sindaco che al posto dei giardinetti sia affissa all’ingresso della Galleria Umberto I dove è morto mio figlio. Per questo vogliamo che sia levata. Tra l’altro senza una recinzione l’aiuola corre il rischio di essere devastata rapidamente o peggio di diventare un luogo dove animali e sbandati vanno a fare i propri bisogni. La memoria di Salvatore sarà onorata in ogni caso solo quando saranno individuati e puniti i responsabili della sua morte”.

“Ci auguriamo – spiegano inoltre Borrelli e Simioli – non sia vero quello quello che ci hanno raccontato alcuni residenti e cioè che dei commercianti della zona si sono opposti alla targa all’ingresso della Galleria Umberto I perchè temono che possa rovinare i loro affari”.