Salvatore Giordano: la famiglia protesta contro la stella di Natale alla Galleria

Pochi mesi fa moriva, alla Galleria Umberto, Salvatore Giordano. Oggi la famiglia protesta contro la stella di Natale installata nel luogo dov’è morto

Salvatore Giordano è morto solo pochi mesi fa a causa del crollo di alcuni calcinacci, caduti da una facciata della Galleria Umberto I, che l’hanno colpito alla testa. Da pochi giorni, dallo scorso 20 novembre, nella nostra città è già cominciato il Natale e con esso l’installazione delle luminarie: al centro della Galleria Umberto è stata posizionata un’enorme stella di Natale che la famiglia del povero Salvatore Giordano vede come una mancanza di rispetto.

La tragedia di Salvatore Giordano non va dimenticata

Lo zio del ragazzino ha contestato la scelta del Comune di Napoli in diretta radio alla Radiazza di Gianni Simioli: ” Sembra che il sacrificio di Salvatore non sia servito a nulla! Lo scorso 13 novembre avrebbe compiuto 14 anni e ci saremmo aspettati che fosse ricordato dal Comune con sobrietà, e invece è stata piazzata una mega stella natalizia proprio dov’è morto. Manca da troppo poco tempo per far finta di niente e con quei soldi spesi per le luminarie avrebbero potuto riqualificare tutti gli edifici pericolanti che ancora ci sono in quella zona. A cosa è servita la morte di Salvatore se ancora adesso non mettono in sicurezza la città?