Folkville

Salotto culturale al Grand Hotel Parker’s: video intervista a Giancarlo Marino autore do Folkville

Folkville – Cronache da una città leggendaria, il nuovo romanzo di Giancarlo Marino presentato al Salotto culturale del Grand Hotel Parker’s

Martedì 20 novembre, ore 19, il Salotto culturale del Grand Hotel Parker’s ospiterà il nuovo romanzo di Giancarlo Marino, edito dalla casa editrice Homo Scrivens (collana dieci): “Folkville – cronache da una città leggendaria”. Oltre all’autore sarà presente l’editore Aldo Putignano. Le letture saranno di Brunella Caputo. Modera la giornalista e scrittrice Anna Copertino.

Sinossi Folkville – cronache da una città leggendaria

A Folkville, immaginaria città ispirata alle principali metropoli americane, Charlie Carroll passa la sua vita banale e disincantata tra le giornate alla “Taverna del Gufo Notturno”, la fumetteria di cui è proprietario, e le serate al pub assieme a Vivian, detta Viv, la sua misteriosa fidanzata, studiosa di folklore metropolitano e Paco, il suo dipendente ispanico e cialtrone. Quando però entrambi scompaiono, Charlie intraprende un’avventurosa ricerca a bordo di un Maggiolone sgangherato che va avanti a crema di nocciola. Dai bassifondi malfamati alle paludi nebbiose, da un compassato campus neogotico allo spumeggiante quartiere latinoamericano, Charlie vaga per una città fantasmagorica dove incontrerà creature raccapriccianti e personaggi bizzarri: uomini-falena, coccodrilli albini, abominevoli uomini-scimmia, motociclisti senza testa, infermieri barzellettieri, indiani mutaforma, autostoppisti fantasma, diavoletti di prosciutto, Babbi Natale serial killer, e-mail apocalittiche, poliziotti affamati di dolciumi, confraternite di galeotti, professori acrobati e persino una pantera vagabonda. Questi sono alcuni dei grotteschi personaggi in cui “il nostro Charlie” incapperà, nel tentativo di svelare i misteri che si celano tra le strade di Folkville: chi ha rapito Paco e Viv? Perché le leggende metropolitane di Folkville sembrano essersi risvegliate tutte insieme e ora stanno morendo l’una dopo l’altra? E cos’è quella creatura che tutti temono e quasi nessuno ha il coraggio di nominare: il Chupacabra?

In un atmosfera che strizza l’occhio a Tim Burton e ai fumetti, la tensione dell’horror si stempera nell’ironia del grottesco. Con lo svelarsi del mistero dietro queste apparizioni, le convinzioni scettiche di Charlie verranno messe a dura prova fino alla rivelazione finale. Tematica centrale del testo è il rapporto tra realtà e immaginazione, perché “soltanto chi non crede più alle favole è capace di ucciderle.”

A partire da un attento studio delle tradizioni metropolitane, l’autore costruisce una trama picaresca dove “ogni fatto o personaggio descritto è frutto dell’immaginazione di qualcun altro”.

Biografia

Giancarlo Marino è nato a Napoli nel 1984. Scrittore e docente di scrittura, ha sceneggiato fumetti e cartoni animati. Suoi racconti sono apparsi in diverse antologie. Ha curato l’antologia poetica Dalla Bocca del Vesuvio (Giulio Perrone 2007) e, insieme ad Aldo Putignano, l’Enciclopedia degli scrittori inesistenti 2.0 (Homo Scrivens 2012) e “Faximile – 101 riscritture di opere letterarie” (Homo Scrivens 2016). È autore del racconto lungo La parabola dei ciechi (CentoAutori, 2008),del romanzo Ragazzi straordinari – Wunderkinder (Homo Scrivens 2013) e della raccolta di racconti E pensare che c’entravamo tutti (Homo Scrivens 2017)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *