Sagra del casatiello: un evento da non perdere per gli amanti della buona cucina

Sagra del casatiello: un evento da non perdere per gli amanti della buona cucina

Arriva la “Sagra del casatiello”: da venerdì 19 giugno a domenica 21 giugno per rivivere un’antica tradizione tra degustazioni, musica e balli.

La sagra del casatiello viene organizzata ogni anno dalla Pro Loco, a fine maggio, a Sant’Irpino, in provincia di Caserta, presso piazza Umberto I. Oltre alla degustazione di questo prodotto, ci saranno spettacoli e musica dal vivo per intrattenere i partecipanti. Il Casatiello incarna un vero prodotto tipico, un suggestivo “centro” di cultura viva, che unisce tradizione e progresso, qualità alimentare e valore gastronomico, tale da porsi quale autentica scommessa per il futuro.

 

Sagra del casatiello: l’occasione per rivivere un’antichissima usanza

L’evento, che avrà luogo venerdì 19 giugno, sabato 20 e domenica 21, vedrà come ospite per la prima serata Ciro Giustiniani di Made in Sud. La manifestazione, oltre ad essere un suggestivo appuntamento di folklore e di gastronomia, costituisce l’occasione per rinverdire un’antichissima usanza, secondo la quale gli Atellani, per festeggiare l’avvento della primavera e della Pasqua, si riunivano per una scampagnata nello spazio antistante il complesso monasteriale di San Francesco di Paola e, in tempi più recenti, nell’area attigua il romitorio di San Canione.

Qui, tra musiche popolari e balli coinvolgenti, consumavano il Casatiello, rozzo rustico e prelibata pietanza della cucina contadina, oggi sintesi di valori e costumanze. Negli anni scorsi è stato realizzato più volte il “CASATIELLO DA GUINNESS DEI PRIMATI”, che ha raggiunto il peso di circa quattro quintali, con circa quattrocento uova.