Rosaria Aprea condannata per stalking: aveva denunciato le violenze del compagno

Rosaria Aprea condannata per stalking: aveva denunciato le violenze del compagno

Condannata l’ex miss Rosaria Aprea, simbolo della lotta contro la violenza sulle donne, per il reato di stalking commesso nei confronti dell’ex compagno

Il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) ha condannato l’ex miss 24enne di Macerata Campania (Caserta) Rosaria Aprea, simbolo della lotta contro la violenza sulle donne, a tre anni di carcere per il reato di stalking commesso nei confronti dell’ex compagno Pasquale Russo. Il collegio ha condannato anche la 34enne Jeanette Boutria (2 anni e 4 mesi) e la 26enne Marianna Bifone (18 mesi). Per gli stessi fatti Rosaria Aprea è agli arresti domiciliari dallo scorso gennaio; i legali della ragazza, Giuseppe Foglia e Angelo Raucci, hanno presentato istanza di revoca della misura.

 

Rosaria Aprea condannata: le denunce di Pasquale Russo

E’ una sentenza che rispetto ma non condivido affatto – dice Foglia siamo certi che verrà ribaltata in appello“. La vicenda trae origine da alcune denunce presentate da Russo nei confronti dell’Aprea; i due hanno avuto un bimbo, che ora ha 4 anni, che nel settembre scorso il tribunale civile di Santa Maria Capua Vetere ha affidato in via privilegiata proprio a Rosaria. La prima denuncia dell’uomo risale ad inizio 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *