Rischio epidemia di morbillo in Campania: 61 bambini colpiti

Rischio epidemia di morbillo in Campania: 61 bambini colpiti

Rischio epidemia di morbillo in Campania: 61 bambini colpiti. “Senza vaccinazione si rischia una epidemia simile a quella del 2002“.

A Napoli potrebbe colpire una nuova epidemia di morbillo. Le preoccupazioni emergono nel corso della conferenza stampa tenutasi il 6 aprile presso la sede dell’ordine dei Medici della Provincia di Napoli. Dati preoccupanti per i medici campani in quanto, il morbillo, come malattia contagiosa può portare a gravi conseguenze come la polmonite e infiammazioni acute dell’encefalo, come riportato da Vocedinapoli.

I medici parlano quindi di situazione allarmante per i casi di morbillo in Campania: “senza vaccinazione si rischia una epidemia simile a quella del 2002“.

 

Rischio epidemia di morbillo in Campania: campagna di sensibilizzazione al vaccino

In merito agli aggiornamenti che giungono dall’ASL NA1 si apprende che nei primi tre mesi del 2016 61 bambini sono stati colpiti dal morbillo. Un caso è stato registrato dall’ASL di Caserta e altri 5 dall’ASL di Salerno, uno in quella di Benevento. I dati restano comunque approssimativi in quanto alcuni contagi potrebbero non essere stati segnalati alla propria ASL di riferimento.

La Campania resta agli ultimi posti come numero di vaccinati ed è per questo che i medici sono attualmente in allerta. Il virus del morbillo non è da sottovalutare, per questo i medici campani si riuniranno per sensibilizzare i cittadini al vaccino, in modo da “non far scaturire una nuova epidemia derivata da questo virus; intanto invitano tutti coloro che hanno bambini che superano i 12 mesi e anche gli adulti, che non hanno contratto il morbillo, a vaccinarsi o a completare il programma vaccinale con la seconda dosa che risulta necessaria, dunque dose di vaccino Morbillo-Parotite-Rosolia“.