rinasce il gran caffè zerilli a vico equense

Rinasce il Gran caffè Zerilli a Vico Equense

Il bar del nonno di Bruce Springsteen, il Gran caffè Zerilli, viene riaperto a Vico Equense

Gran caffè Zerilli, il bar del nonno di Springsteen

Ritorno alle origini per Bruce Springsteen: verrà riaperto il bar che un tempo apparteneva al nonno materno, il Gran caffè Zerilli, al centro di Vico Equense. The boss ha infatti origini italiane per parte materna, in quanto il nonno era nativo di Vico Equense, nella costiera sorrentina ed assieme ai fratelli gestiva il Gran caffè Zerilli, Antonio Zerilli emigrò nel 1900 a Ellis Island, New York, dove diede alla luce la figlia Adele Ann, madre di Bruce Springsteen.

Le origini italiane di “The boss”

A Vico Equense sono rimasti alcuni parenti e cugini di secondo grado, che hanno partecipato all’inaugurazione del bar. Vittorio Savarese, nipote del cugino di Adele Ann, ha affermato che “Bruce Springsteen è molto legato alla sua terra d’origine e credo che gli faccia piacere sapere che è risorto il Gran caffè Zerilli”. I proprietari del locale sono quattro: Angelo Caso, Enrico Garofalo, Fiorentina Cannavacciuolo, Chicco Scarpati i quali, emozionati, hanno spiegato di aver deciso di riaprire il Gran caffè Zerilli  in onore del Boss perchè “durante il concerto di due anni fa a Napoli l’artista sul palco ha detto “It’s my restaurant”, sulla gigantografia del vecchio bar. Noi ci auguriamo che venga a trovarci”