Rifiuti tossici: sopralluogo a Casal di Principe dopo segnalazioni di un pentito

Rifiuti tossici: i carabinieri a Casal di Principe su segnalazione di un pentito

Casal di Principe – Da giorni le proteste contro lo sversamento illecito di rifiuti tossici in Campania mantengono elevata l’attenzione dei media e delle forze dell’ordine sul problema. Questa mattina, in seguito alle segnalazioni di un collaboratore di giustizia, i carabinieri, i tecnici dell’Arpac e i Vigili del Fuoco di Caserta si sono recati a Casal di Principe per un sopralluogo.

Un terreno, nei pressi di via Sondrio, sarebbe stato segnalato dal pentito come luogo di sversamento di rifiuti tossici. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni: il terreno di Casal di Principe sarà esaminato per valutare l’eventuale contaminazione e se sia entrato in contatto con sostanze nocive. Su delega dei pm antimafia di Napoli Giovanni Conzo e Luigi Landolfi, i militari e il procuratore aggiunto Francesco Greco guidano le operazioni di scavo del terreno.

Intanto don Patriciello continua la sua lotta contro i rifiuti tossici al fianco dei cittadini: oggi celebrerà una messa a Giugliano in occasione della festa patronale e lì incontrerà altri gruppi che condividono le sue battaglie per la bonifica dei terreni. Il prete della Terra dei Fuochi ha anche inviato un appello a Roberto Saviano tramite Facebook: “Vieni, Roberto, nella tua terra. Porta con te gli amici che hai incontrato nel cammino della vita. C’è tanta sete di giustizia in giro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *