Atti intimidatori o vandalismo nei confronti dell’operato del Comune di Napoli?

Dopo la pulizia del 5 gennaio sull’asse viario Arenella-Soccavo il Presidente della Commissione Ambiente del Comune di Napoli Carmine Attanasio denuncia atti d’intimidazione nei confronti dell’operato dell’amministrazione comunale.

ROAD TV ITALIA SI E’ RECATA SUL POSTO ED HA VERIFICATO.

VEDI ANCHE GLI ALTRI VIDEO DENUNCIA PULIZIA E DOPO E PULIZIA VIA CASSIODORO

Comunicato Stampa

Ieri erano scesi in campo, con le mani letteralmente nella munnezza, i consiglieri comunali della commissione ambiente che assieme agli uomini dell’Asia erano riusciti a rendere vivibile un pezzettino della nostra città sistemando a proprie spese una telecamera e due cartelloni che ne segnalavano la presenza ed il divieto di sversare rifiuti. Stamani denuncia il presidente della commissione ambiente Carmine Attanasio alle ore 9.00 nel recarmi ad una manifestazione allo Zoo di Napoli, mi sono fermato con l’auto nella piazzola di sosta ripulita appena ieri da tonnellate di rifiuti di ogni genere ed ho dovuto amaramente constatare che uno dei cartelloni sistemati per segnalare la presenza della videosorveglianza era già stato spezzato in due.

“Quel cartello, dal costo di cinquanta euro – continua Attanasio- è stato regalato alla città dal consigliere comunale Antonio Luongo dell’Italia Dei Valori che si è fatto carico anche dell’acquisto dell’altro cartello e della telecamera“. E’ palese, considerato che nessun vandalo si sognerebbe di fermare l’auto di notte, scavalcare un guard rail e distruggere un cartellone appena sistemato, che l’azione dei consiglieri comunali ha infastidito qualcuno.

“Alcuni ritengono ormai di essere i padroni assoluti della città e che solo tenendola nel degrado possono spadroneggiare a  proprio piacimento! L’unica risposta ora dev’essere la punizione esemplare per coloro che ieri sono stati individuati tra i “mandanti” del degrado, dall’azione congiunta tra polizia ambientale e consiglieri comunali che ha consentito l’apertura dei sacchetti depositati e l’individuazione di alcuni documenti che sono stati sottoposti a sequestro“.

Un invito a tutti i cittadini di denunciare atti di questo tipo e lo sversamento di rifiuti illeciti.

Alla prossima Road Tv Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *