Rifiuti: ai domiciliari il sindaco di Grumo Nevano

Ai domiciliari il sindaco di Grumo Nevano. Al centro delle indagini c’è l’affidamento e la gestione del servizio di raccolta rifiuti

C’è l’attuale sindaco di Grumo Nevano (Napoli), Pietro Chiacchio, c’è il precedente primo cittadino, Vincenzo Brasiello, c’è poi l’attuale comandante della polizia municipale, nonché responsabile del servizio ecologia, Luigi Chiacchio, e un vigile urbano, Antonio Pascale: sono accusati di peculato, frode, abuso d’ufficio, utilizzo di emissione di fatture per operazioni inesistenti, assenteismo.

 

Gestione del servizio di raccolta rifiuti: 14 indagati

Al centro c’è l’affidamento e la gestione del servizio di raccolta rifiuti: irregolarità che hanno fatto scattare per i quattro gli arresti domiciliari. Sottoposti all’obbligo di firma il precedente comandante della polizia municipale di Grumo Nevano e l’amministratore della società affidataria del servizio di raccolta rifiuti del Comune. In seguito ad indagini coordinate dalla Procura di Napoli nord i finanzieri del gruppo di Giugliano in Campania hanno eseguito oggi l’ordinanza. Complessivamente sono 14 gli indagati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *