Il ricordo di Domenico Noviello, a 12 anni dalla sua uccisione per mano della camorra

L’imprenditore si oppose al racket e denunciò i suoi aguzzini, pagando con la vita il 16 maggio 2008.

Il 16 maggio 2008 a Castelvolturno veniva ucciso Domenico Noviello. Ucciso dalla barbaria della camorra del clan dei Casalesi. Era un uomo onesto e innocente. Esempio di lealtà e senso di Giustizia, quando vittima di estorsione rese possibile l’arresto e la condanna di chi lo voleva assoggettato. Insignito della Medaglia d’oro al Valore Civile Testimoni di Giustizia. Oggi sono 12 anni che è stato strappato alla vita, ai suoi affetti più cari.

I figli Massimiliano, Rossella e Matilde non hanno mai smesso di amarlo e di condividerne la Memoria. A loro va il pensiero della redazione di RoadTv Italia in questo giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *