Ricetta delle chiacchiere, il dolce di Carnevale

Ricetta delle chiacchiere, il dolce di Carnevale

Ricetta delle chiacchiere, il dolce di Carnevale per eccellenza.  Possiamo dire senza tema di smentite che si tratta del dolce carnevalesco più preparato in Italia. A seconda della regione italiana possono essere conosciute anche come frappe, crostoli, bugie, cenci.

Ecco la ricetta

Su un piano di lavoro, formiamo una fontana con la farina, quindi uniamo al centro l’uovo, il burro ammorbidito, lo zucchero, il pizzico di sale, la grappa, la scorza di limone grattugiata e il lievito.

Prima di tutto, impastiamo aggiungendo pian piano anche il latte. Una volta che il composto sarà diventato omogeneo e non appiccicoso, prepariamo una palla, avvolgiamola con una pellicola trasparente. A questo punto mettiamo il tutto a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Passati i 30 minuti, riprendiamo l’impasto e tiriamolo con un mattarello o con la macchina tirapasta in una sfoglia sottile di 3/4 mm.

Con una rotella dentellata creiamo dalla sfoglia dei rettangoli di dimensioni 12 x 8 cm circa e nel centro facciamogli due tagli equidistanti dalla parte del lato più lungo del rettangolo.

E’ arrivato il momento di friggere l’olio di arachide in un tegame di alluminio dai bordi alti. Le chiacchiere vanno fritte gradualmente, poche alla volta, fino a completa doratura da entrambe i lati.

Una volta cotte, le chiacchiere vanno fatte scolare su carta assorbente per togliere l’olio in eccesso.

Ci siamo quasi: ora dobbiamo solo spolverare le chiacchiere con zucchero a velo e consumarle belle calde calde, con l’immancabile sanguinaccio a supporto.