Regione Campania, approvata la legge di Stabilità. De Luca: "Passaggio storico"

Regione Campania, approvata la legge di Stabilità. De Luca: “Passaggio storico”

Via libera alla Legge di Stabilità finanziaria della Regione Campania. Il Consiglio ha approvato con 26 voti favorevoli il disegno di legge

Via libera alla Legge di Stabilità finanziaria della Regione Campania. Il Consiglio ha approvato con 26 voti favorevoli il disegno di legge, i contrari sono stati 17. L’ok alla finanziaria, la prima della Giunta De Luca, è arrivato al termine di una seduta fiume. Successivamente è arrivata l’ok anche al bilancio di previsione. L’aula ha votato il testo portato dalla Giunta e modificato dopo il lavoro della Commissione Bilancio. 28 i voti favorevoli e 16 i contrari.

Sono sette i punti principali della legge di Stabilità per il 2016 in discussione in queste ore nell’Aula del Consiglio della Regione Campania. Si parte dalla soppressione dell’Arlas, Agenzia regionale per il lavoro e l’istruzione, con lo slogan ‘Zero clientele, zero enti inutili’. Il testo prevede la riorganizzazione dell’Agenzia regionale per il turismo e i beni culturali con cessione o dismissione delle partecipazioni in società, enti, fondazioni ed organismi il cui scopo è la promozione del turismo così da non avere più doppioni. Il punto uno comprende anche il titolo: ‘Zero burocrazia, efficienza e risparmio’. Nella norma vengono soppressi commissioni, comitati, osservatori, gruppi di lavoro presenti nelle strutture regionali. Viene stabilito il conferimento dei risparmi di spesa nel fondo Eduardo e Luca De Filippo per le politiche giovani e il contrasto alla criminalità giovanile.

Il punto due prevede la razionalizzazione patrimonio immobiliare regionale. Con il titolo: ‘Riduzione sprechi, stop affitti inutili’, la Regione, gli enti strumentali regionali e le società in house attuano un piano di razionalizzazione logistica dei propri uffici ottenendo un risparmio di 1 milione di euro.

Si passa al punto tre, con Interventi in materia di trasposto pubblico. ‘Più fondi ai trasporti ecologici’. In questo modo la Regione ha stanziato 1 milione di euro l’anno per il 2016-2017 e 2018 per gli interventi di miglioramento e ammodernamento delle funicolari di Monte Faito e Montevergine.

Al quarto punto, ci sono le Misure di cittadinanza attiva, sotto il titolo ‘Voce ai cittadini, la Regione a sostegno delle famiglie’. Per migliorare il servizio idrico campano – si legge nel testo – , è prevista la realizzazione di un sito internet interattivo con gli utenti. Il fine è quello di raccogliere le loro proposte e i loro reclami, con risposte in tempo reale. Ci sarà poi la rateizzazione delle somme dovute al gestore del servizio idrico compatibilmente con le capacità economiche del cittadino che vive al di sotto della soglia di povertà.

Al quinto posto, la norma prevede interventi di promozione della cultura. Il titolo ‘Campania cibo per l’anima, sviluppo del turismo eno-gastronomico’ accoglie risorse per 500mila euro l’anno per ciascuno degli anni 2016, 2017 e 2018 per l’attuazione del Piano di valorizzazione e promozione delle eccellenze campane. ‘Più fondi alla cultura, diffusione della cultura del design’ istituisce il premio di design “Massimo Vignelli”, rivolto a giovani designer campani con 200mila euro di risorse appostate. E’ previsto poi il contributo di 1milione e 500 mila euro per ciascuno degli anni 2016, 2017 e 2018 per gli interventi di consolidamento del piano di riequilibrio del Teatro Municipale Giuseppe Verdi.

Il penultimo punto, che riguarda il settore ambientale, comprende Il monitoraggio dei Regi Lagni, attraverso lo stanziamento di 1milione e 500mila euro per l’istituzione di un fondo per l’acquisto da parte dei comuni di centraline atte al rilevamento di concentrazione di emissioni inquinanti e la realizzazione di una campagna di monitoraggio volta ad individuare gli scarichi abusivi nei canali dei Regi Lagni.

Infine, l’ultima parte prevede un titolo che comprende giovani e famiglia. Sono stanziati 3 milioni di euro l’anno per il 2016, 2017 e 2018 per salvaguardare le attività ed il funzionamento della Fondazione Villaggio dei ragazzi – Don Salvatore D’Angelo di Maddaloni. ‘La famiglia al centro di tutto’. Tutti i risparmi di spesa derivanti dalla legge di stabilità, salvo quelli espressamente previsti per il Fondo De Filippo, serviranno a sostenere le politiche sociali e per la famiglia.

“L’approvazione del bilancio è un passaggio di valore storico. In un clima di serenità e per la prima volta in una sola giornata, già prima di Natale, sono stati approvati il Defr, la legge di bilancio 2016-2018 e la legge di stabilità”. Così su Facebook il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. “Si tratta di documenti di programmazione finanziaria decisivi per il rilancio della Regione, che – ha aggiunto il governatore – introducono anche interventi di grande valore sociale come il trasporto gratuito per gli studenti e lo sblocco delle borse di studio. A tutto questo vanno aggiunte le risorse della programmazione europea e quelli del Patto per il Sud che sarà approvato dal governo a inizio 2016. Grazie a quanti hanno lavorato e contribuito all’approvazione della legge di bilancio della Regione Campania”, ha concluso De Luca.