Rapine tra Napoli e Caserta: in manette intera famiglia

Rapine tra Napoli e Caserta. Finisce in manette famiglia residente a Giugliano. Padre, madre, figlio e due generi, responsabili di nove rapine e dieci furti

I carabinieri di Casal di Principe (Caserta) hanno arrestato su ordine del Gip del Tribunale di Napoli Nord 19 persone, tra cui i cinque membri di una stessa famiglia residente a Giugliano in Campania (Napoli), composta da padre, madre, figlio e due generi, ritenuti responsabili di almeno nove rapine e dieci furti compiuti quasi interamente nel 2016.

 

Rapine tra Napoli e Caserta per un bottino di 100mila euro

Due gli episodi accertati nel 2015 tra le province di Napoli e Caserta per un bottino totale di oltre 100mila euro. A organizzare i colpi era il 56enne Pasquale Cuciniello di Giugliano, aiutato dalla moglie di 51 anni Carmela Ciriano, dal figlio 24enne Luigi e dai mariti delle due figlie; ai singoli colpi, è emerso, hanno preso parte di volta in volta varie persone, per lo più ragazzi di 20 anni residenti tra Mugnano e Villaricca.