Rapine con kalashnikov, sgominata banda nel Napoletano

Rapine a furgoni portavalori con kalashnikov. Sgominata banda nel Napoletano; per otto persone è scattata l’ordinanza di custodia cautelare in carcere

Rapine a furgoni portavalori con kalashnikov, pistole, fucili: sgominata banda nel Napoletano; per otto persone a Caivano (Napoli) è scattata l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, ad altri due è stata applicata una misura restrittiva non cautelare. Le indagini condotte dall’Aliquota Operativa della Compagnia Carabinieri di Casoria e coordinate del pm titolare dell’indagine, Francesco Cirillo, sono state avviate a dicembre del 2016 in occasione di una rapina consumata ai danni di una società di trasporto di valori, lungo la strada provinciale di Caivano-Acerra.

 

Rapine con kalashnikov: otto persone in carcere

In quella circostanza, almeno sette uomini, di origine italiana, armati di pistole, fucili e di un kalashnikov, tutti a volto travisato, avevano assaltato un furgone portavalori portando via 20.000 euro circa, senza riuscire a raggiungere il ben più sostanzioso contenuto della cassa. Le indagini hanno accertato che pianificavano costantemente rapine con contestuale approvvigionamento di ogni equipaggiamento necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *