Rapinarono due ragazzine: identificati i due malviventi

Rapinarono due ragazzine a Napoli per rubare gli smartphone. I militari sono arrivati all’identità dei due grazie alle dichiarazioni dei testimoni

Terrorizzarono e rapinarono due ragazzine a Napoli per impossessarsi dei loro smartphone, che poi persero correndo. Scapparono dopo una colluttazione con un carabiniere ma ora sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

 

Rapinarono due ragazzine: arrestati

La sera del 13 novembre scorso un carabiniere che stava rientrando in caserma in via Aniello Falcone vide un malvivente armeggiare vicino a un’auto in sosta. Il militare scese dall’auto, lo rincorse e riuscì a bloccarlo, ma l’uomo si oppose violentemente all’arresto e riuscì a divincolarsi. Dopo pochi istanti arrivò il complice alla guida di uno scooter, lo prelevò e fuggirono. Correndo però uno dei due perse 2 smartphone dalle tasche. Il militare li recuperò e fu avvicinato da due ragazzine agitate e spaurite: poco prima erano state rapinate dai due. Raccogliendo le dichiarazioni dei testimoni e scandagliando i filmati delle telecamere di videosorveglianza pubbliche e private installate in zona, i militari sono arrivati oggi all’identità dei due.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *