Rapina in banca al Vomero, esplosi colpi di pistola fuori l'Istituto Giuseppe Mazzini

Rapina in banca al Vomero, esplosi colpi di pistola fuori l’Istituto Giuseppe Mazzini

Paura per un tentativo di rapina in banca al Vomero. I due banditi sparano colpi di arma da fuoco fuori all’Istituto Giuseppe Mazzini

Rapina in banca al Vomero. Il fatto è accaduto poco fa alla sede Credem di via Enrico Alvino. Alcuni banditi hanno cercato di portare a termine la rapina facendo esplodere anche alcuni colpi di arma da fuoco che, secondo i primi rilievi sarebbero a salve. Il tutto accadeva mentre i ragazzi della scuola “Giuseppe Mazzini” uscivano dalle aule. Non sono stati segnalati feriti.

A intervenire e sventare il colpo è stata la coraggiosa guardia giurata che era in servizio all’esterno dell’istituto di credito. I banditi, armati di pistole, erano due. Sul posto i carabinieri della compagnia Vomero.

 

Rapina in banca al Vomero, nessuna telecamera di videosorveglianza nel quartiere

I malviventi volevano svaligiare la banca, che si trova a pochi metri dall’istituto scolastico secondario Giuseppe Mazzini dal quale stavano uscendo gli studenti. Siamo nel cuore del quartiere Vomero, zona collinare di Napoli da tempo nel mirino della criminalità.

Un quartiere, quello del Vomero – zona tradizionalmente estranea a fatti delinquenziali e nella quale nella quale vivono anche molti alti magistrati (tra loro ci sono anche il procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti, il presidente della Corte d’Appello Antonio Buonajuto e l’attuale facente funzione di procuratore generale, Luigi Mastrominico) e nella quale – incredibilmente – non c’è nemmeno una telecamera di videosorveglianza stradale in funzione.