Rapido 904: per non dimenticare (VIDEO)

Rapido 904: per non dimenticare (VIDEO)

Il Sottopalco Caffè Letterario OnTheRoad accoglie ed amplifica il ricordo di una strage terribile, quasi perduta: l’esplosione del Rapido 904, la strage di Natale del 23 dicembre 1984.

Il Sottopalco Caffè Letterario OntheRoad e il Marotta&Cafiero Store ospitano la giornalista e scrittrice Giuliana Covella ed il suo “Rapido 904 – La strage dimenticata“, edito da Graus Editore.
L’evento  avviene al Sottopalco, per il Caffè Letterario OnTheRoad nato in collaborazione con il Marotta&Cafiero Store ed è un’occasione per ricordare le vittime di una strage ormai dimenticata, in cui persero la vita 17 persone innocenti e lasciò tra le lamiere squarciate 267 feriti.

La strage di Natale: 23 dicembre 1984

Trent’anni fa. Giorno più giorno meno.
Il rapido 904, diretto a Milano da Napoli, alle ore 19.08 fu letteralmente squarciato da un’orrenda esplosione. Una luce fortissima, sinistra, ed uno spostamento d’aria devastante accompagnarono la deflagrazione uccidendo all’istante quindici persone, a cui si aggiunsero altre due vittime per le conseguenze delle terribili ferite: sembrò quasi un flasback, un’istantanea della strage dell’Italicus di dieci anni prima, di matrice terroristica contestuale  al periodo delle cosidette Trame Nere.
Il treno, un tremendo involto di lamiere e vetri rotti, divenne subito un relitto pericolosamente arenato in una galleria, nei pressi di Bologna: coincidenza che ha accomunato questa ecatombe ad un altro evento luttuoso, la Strage della stazione ferroviaria di Bologna compiuta dai N.A.R.

L’inchiesta di Giuliana e il suo libro Rapido 904

Il libro di Giuliana Covella è la sua ultima fatica letteraria ed è uscito in concomitanza con il trentesimo anniversario della strage.
La presentazione al Sottopalco nell’ambito del Caffè Letterario OnTheRoad ha visto come di consueto Anna Copertino come padrona di casa, affiancata dal magistrato Adriano Del Bene,,dall’avvocato Rossella Calabritto e, in rappresentanza dell’Associazione Familiari Vittime Rapido 904, Maria Leone, quale parte in causa.