Raid criminale su Piazza del Plebiscito restaurata

Raid criminale su Piazza del Plebiscito restaurata

Raid criminale su Piazza del Plebiscito durante la notte. La zona, da poco restaurata, è stata imbrattata con una miscela di colori

E’ accaduto durante la notte, presso Piazza del Plebiscito. Un gruppo di vandali non identificati, si sono accaniti contro il portone laterale d’ingresso alla chiesa di San Francesco di Paola e una delle grandi colonne doriche che circondano il pronao. Un raid criminale su Piazza del Plebiscito da poco restaurata.

Non del tutto soddisfatti del risultato ottenuto, hanno deciso di continuare imbrattando anche una parete dell’emiciclo appena ripulita da scritte, disegni e oscenità. Sembra essere stata un’azione premeditata, quella compiuta durante la notte a Napoli, organizzata a poche ore dall’ultimazione dei lavori di restauro dell’intera zona che, tra mille difficoltà, doveva essere pronta per l’arrivo del Papa il prossimo 21 marzo. Un’azione che offende la città, un’azione dettata da inciviltà e mancanza assoluta di senso civico.

 

Piazza del Plebiscito imbrattata, un’offesa alla città

Il portone sul quale si è accanita la furia dei vandali era appena stato ristrutturato, esattamente come quella enorme colonna di marmo contro la quale è stata lanciata una vera e propria bomba di colore. Arancione per l’esattezza insieme con un po’ di blu e anche di bianco. Una miscela di colori, la stessa che è servita a disegnare cuori e lettere sul portone della basilica.

Leggi anche: Inizio restauri delle statue equestri a Piazza del Plebiscito