Quirinale: Tremila studenti per l’inaugurazione dell’anno scolastico

Giorgio Napolitano parla agli studenti nel cortile d’onore del Quirinale

Il cortile d’onore del Quirinale questa mattina è stato gremito di alunni e docenti per la cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico. La rappresentazione “tutti a scuola” anche quest’anno è stata una festa per evidenziare l’importanza del ruolo che la scuola svolge nel rendere i giovani cittadini consapevoli della società. I temi affrontati spaziano dalla Costituzione alla tutela dell’ambiente, passando per la legalità e l’integrazione. Durante la cerimonia si sono esibite diverse scuole selezionate a livello nazionale tramite un concorso. Circa 3000 tra studenti ed insegnanti – si legge in una nota del Quirinale – che hanno assistito oltre che all’intervento del ministro Carrozza, anche all’atteso discorso del Presidente Napolitano. “L’aver accettato, nell’interesse del Paese, la rielezione a presidente della Repubblica mi permette di essere qui con voi e di parlare al mondo della scuola italiana”, con questa affermazione, il presidente della Repubblica, ha dato inizio al suo lungo discorso dedicato al mondo della scuola. “La scuola – ha sottolineato Napolitano – negli ultimi anni ha sofferto ristrettezze provocate dalla crisi e ha sofferto, diciamo la verità, di incomprensioni e miopie, di rifiuti e tagli alla cieca, più che di una necessaria lotta contro innegabili sprechi, da parte dei responsabili della cosa pubblica”.
E’ stata questa di oggi una ammirevole iniziativa che ha portato alla luce, le eccellenze e l’impegno quotidiano di studenti e insegnanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *