La quinta stagione di Gomorra e l’appello di Salvatore Esposito: “non fate morire la nostra Arte e la nostra Cultura”

Salvatore Esposito, volto di Genny Savastano in Gomorra, risponde ai fan in merito alla quinta stagione e rivolge un appello “a chi di dovere”

Salvatore Esposito, volto di Genny Savastano in Gomorra, risponde ai fan in merito alla quinta stagione e rivolge un appello “a chi di dovere”

Molte sono le produzioni che sono state interrotte a causa della pandemia da coronavirus. In Italia, così come nelle altre parti del mondo, i set si sono fermati. Tra questi, anche Gomorra, per cui i fan attendono con ansia la quinta stagione. Soprattutto dopo quanto accaduto nel film diretto da Marco D’Amore, volto di Ciro Di Marzio, L’Immortale. Salvatore Esposito, interprete di Genny Savastano, ha risposto ai fan proprio in merito alla possibilità di un ritorno sul set per iniziare le riprese e, insieme, si è rivolto “a chi di dovere“, chiedendo di non lasciar morire l’arte e la cultura.

 

Le parole di Salvatore Esposito

Amici, in molti mi state scrivendo e chiedendo quando potremo riprendere le riprese dei progetti a cui ho preso parte, #Fargo e #Gomorra5 su tutti“, scrive Salvatore Esposito sul suo profilo Instagram ufficiale. “In realtà io non lo so. In realtà nessuno lo sa. Questo però amici miei è un problema che si somma ai tanti problemi che ,purtroppo, già abbiamo” prosegue l’attore parlando poi di quel settore “che permette a centinaia di Attori , Registi , Maestranze varie, Ristoratori , Studios , Sceneggiatori, Agenzie etc etc etc di lavorare.

Stiamo parlando di centinaia di migliaia di persone. L’audiovisivo ci ha tenuto compagnia in questa quarantena forzata , ma soprattutto l’audiovisivo è fatto da tantissimi lavoratori che prendono uno stipendio normalissimo e che senza un futuro si ritroveranno in una situazione disastrosa. Quindi mi rivolgo a chi di dovere ,visto che ora (speriamo) risolleverete la nostra Sanità, provvederete alla nostra Economia, beh , vi preghiamo noi ITALIANI , non fate morire la nostra Arte e la nostra Cultura così come questo maledetto Covid ha fatto morire i nostri cari”.

In un momento così difficile, non è quindi possibile sapere quando e in che modo si potrà tornare sui set. Distanze di sicurezze, mascherine, guanti. Non resta che attendere, regalandosi magari una maratona di Gomorra, e a seguire la visione del film ‘L’Immortale‘, nel tentativo di ingannare questo tempo che appare infinito.

View this post on Instagram

Amici , in molti mi state scrivendo e chiedendo quando potremo riprendere le riprese dei progetti a cui ho preso parte , #Fargo e #Gomorra5 su tutti . In realtà io non lo so . In realtà nessuno lo sa . Questo però amici miei è un problema che si somma ai tanti problemi che ,purtroppo, già abbiamo . Si perché l'audiovisivo è quel settore che permette a centinaia di Attori , Registi , Maestranze varie, Ristoratori , Studios , Sceneggiatori, Agenzie etc etc etc di lavorare . Stiamo parlando di centinaia di migliaia di persone. L'audiovisivo ci ha tenuto compagnia in questa quarantena forzata , ma soprattutto l'audiovisivo è fatto da tantissimi lavoratori che prendono uno stipendio normalissimo e che senza un futuro si ritroveranno in una situazione disastrosa. Quindi mi rivolgo a chi di dovere ,visto che ora (speriamo) risolleverete la nostra Sanità, provvederete alla nostra Economia, beh , vi preghiamo noi ITALIANI , non fate morire la nostra Arte e la nostra Cultura così come questo maledetto Covid ha fatto morire i nostri cari . S.

A post shared by Salvatore Esposito (@salvatoreesposito) on

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *