Questa scuola non è un albergo

Questa scuola non è un albergo: intervista a Pino Imperatore

L’Associazione Millelune presenta: “Questa scuola non è un albergo” di Pino Imperatore. L’intervista di Anna Copertino:

Questa scuola non è un albergo“, l’ultimo successo editoriale dello scrittore Pino Imperatore presentato presso l’associazione culturale Millelune – I Cavalieri della tavola balorda.

Questa scuola non è un albergo all’associazione Millelune

L’associazione Millelune, si prefigge di promuovere valorizzare e salvaguardare il patrimonio storico, artistico, archeologico, naturalistico ed enogastronomico della regione Campania e di tutto il territorio nazionale.
Millelune, vanta una doppia presidenza tutta al femminile con Rosaria Vaccaro e Felicia Paragliola, donne tenaci che grazie alle loro capacità e conoscenze, organizzano la promozione e la realizzazione di eventi culturali, visite guidate, percorsi tematici e presentazioni di libri e saggi.
Inoltre, organizza manifestazioni enogastronomiche, teatrali, ricreative e cinematografiche.
Da gennaio partiranno corsi di scrittura creativa, recitazione, pittura e fotografia, oltre corsi di cucina ed animazione.
Tra i docenti lo stesso Pino Imperatore ed Edgardo Bellini, ludolinguista e campione italiano di giochi di parole.
A “tavola” in una presentazione-cena insieme all’autore Pino Imperatore, sono intervenuti Edgardo Bellini, gli scrittori Lucio Rufolo e Raffaele Messina ed il giornalista Giuseppe Giorgio.
Una serata particolarissima tra battute, letture di passi del libro e piatti gustosissimi che hanno deliziato i tanti intervenuti.
Una sinergia perfetta di nutrimento per l’anima ed il corpo… per dirla alla Cico, il pappagallo cenerino di Angelo D’Amore, protagonista del romanzo Questa scuola non è un albergo.
La storia di una famiglia come tante, come la nostra stessa famiglia, ed
Angelo potrebbe essere nostro figlio, nostro fratello o il nostro più caro amico.
Ma Angelo, potremmo essere anche noi stessi e tutto ciò che dentro celiamo tra incertezze e paure, domande, desideri e sogni da realizzare.
Una storia che commuove e che emoziona, ma che fa, anche, tanto ridere.
Ancora una volta Pino Imperatore riesce a scuotere il nostro intimo, senza privarci di quella particolare “comicità realisticamente emozionale e descrittiva” che oramai, lo caratterizza.
Che dirvi se non …
Benvenuti in Casa Imperatore!