Puritalia automobili, la casa automobilistica made in Naples

Puritalia Automobili è la prima casa automobilistica made in Naples, di cui il prototipo, la 427, è stato presentato a Milano il 16 dicembre

Puritalia S.r.L è la prima casa automobilistica made in Naples

Sapevate che Napoli ha una casa automobilistica? Il 16 dicembre scorso è stato presentato a Milano il primo modello, Puritalia 427, una supercar italo-americana con un motore Ford da 605 cavalli applicato a un progetto tecnico complessivamente napoletano. La casa automobilistica napoletana ha sede legale a Napoli in via Toledo 205 ed è un marchio nato nel 2011 sulla base di una collaborazione tra il suo primo investitore Paolo Parente e il designer Fabio Ferrante. Il progetto della casa automobilistica è quello di realizzare un marchio napoletano del lusso automobilistico specializzata nella produzione con tecniche artigianali, montaggi semplici e manuali.

Paolo Parente: ecco com’è la Puritalia 427

Paolo Parente ha dichiarato che: Abbiamo deciso di disegnare e realizzare la 427 semplicemente perché non esiste un’auto simile. Essa è un’auto diversa: nel design, nello stile, nella maniera in cui e’ stata concepita e nella maniera in cui sarà costruita. Non abbiamo utilizzato soluzioni rivoluzionarie o materiali esotici, in quanto è nella semplicità che la 427 mostra tutta la sua ricercatezza. Tanta potenza, tantissima. Messa a disposizione del guidatore per esaltare la sua esperienza di guida, non il tempo su pista. Un oggetto esclusivo da possedere, pensato per chi, come noi, ama ancora guidare la propria auto e non farsi guidare da lei. Realizzare la prima 427 è stata una vera sfida. Il prodotto finito che oggi potrete vedere, spero apprezzare, dal vivo è superiore alle mie più rosee aspettative. La qualità e la cura artigianale rende questa prima vettura, se pur sia ancora un prototipo, già superiore a molte auto di serie. Sono sicuro che il prodotto migliorerà ancora durante la realizzazione delle prossime vetture. Vogliamo che il primo esemplare, che la Puritalia Automobili consegnerà al suo primo Cliente, sia davvero all’altezza delle sue e delle nostre aspettative. Da domani ritorneremo a lavorare proprio su questo, ancora più motivati e decisi a proseguire con rinnovata energia e passione verso le prossime entusiasmanti tappe del nostro programma. Ricordo che quando abbiamo iniziato questo viaggio, quasi tutti pensavano che non ce l’avremo fatta ad arrivare dove siamo arrivati oggi; ci sono centinaia di progetti e concept di auto rimasti esclusivamente su carta. Perché proprio noi avremmo potuto andare avanti ? Cosa avevamo di diverso ? Oggi molti si saranno ricreduti ma probabilmente ci sarà ancora qualcuno che nutre dubbi sulla possibilità di continuare e di sopravvivere in un settore altamente competitivo ed in un contesto economico non propriamente favorevole. A questi do ancora una volta appuntamento tra qualche anno. Ho sempre preferito parlare con i fatti anziché con le parole“.

La Puritalia 427 è un prototipo roadster che rilegge il gusto degli anni 60 delle musclecar statunitensi in chiave campana e più precisamente napoletana. Con due posti passeggeri la 427 si presenta con un’aspetto prestante ed elegantemente aerodinamico. Il modello è stato motorizzato con un Ford V8 da 5 litri, 32 valvole e un cambio manuale a 6 marce. La Puritalia 427 ha una lunghezza di 4350 mm, una larghezza di 1952 mm, un’altezza di 1255 mm e un peso di 1150 Kg. Sono disponibili due motori, quello da 445 cavalli e quello da 605 cavalli e 640 Nm di coppia. L’elettronica e i dispositivi che riducono l’impatto ambientale del veicolo sono ridotti al minimo, standard più opportuni per una fuori serie, assemblata artigianalmente per un mercato di nicchia.

Tra le altre cose la Puritalia 427 possiede: una frizione a doppio disco  con un differenziale autobloccante; le sospensioni sono di tipo indipendente e con doppi triangoli sovrapporti con geometria antiaffondamento; gli ammortizzatori monotubo a gas regolabili  sono abbinati a Molle Eibach; i freni sono servoassistiti idraulicamente; i pneumatici sono con misure comprese per gli anteriori di 275/35R19 e per i posteriori 335/30R20. 

La guida sportiva è servita da sofisticate e avveniristiche tecnologie di controllo e la carrozzeria è stata ricavata da un assemblaggio di materiali molteplici; il telaio è in alluminio mentre il resto in fibra di carbonio. 177 sono i modelli preventivati per la produzione destinata al continente europeo,250 invece per il resto del mondo. Il primo modello commissionato verrà consegnato nel 2016, la produzione del prototipo ha richiesto due anni e mezzo di lavoro, mentre in tutto il 2015 si muoverà all’omologazione europea del veicolo. Al termine di tutte le consegne l’azienda si impegnerà a distruggere gli stampi, garantendo l’unicità e l’esclusività dei prodotti realizzati senza però comprometterne l’assistenza tecnica e il mercato dei pezzi di ricambio.

Il prezzo di listino è 180.000 euro