Pulcherna Festival: tradizioni dal mondo allo Scugnizzo Liberato

Pulcherna Festival: tradizioni dal mondo allo Scugnizzo Liberato

Durerà fino a domenica il Pulcherna festival,organizzato presso lo Scugnizzo Liberato.L’evento nasce dalla volontà di creare un luogo di confronto culturale

Durerà fino a domenica 19 giugno il Pulcherna festival, organizzato presso lo Scugnizzo Liberato.

L’evento nasce dalla volontà di creare un luogo fisico e mentale di confronto culturale.

Il programma del Pulcherna Festival

Pulcherna festival raccoglie giovani artisti che si esprimono nelle più svariate forme, con interventi d’arte visiva, musica, e produzioni teatrali. Questa prima edizione ha come tema la tradizione e la memoria, legata alle manifestazioni folkloristiche provenienti dal Mondo.

Il festival è autoprodotto e non gode di finanziamenti pubblici, per questo motivo l’ingresso è di 5 euro, una sottoscrizione che permetterà di finanziare gli artisti partecipanti.

Il programma è diviso tra dibattiti pomeridiani  e serate con musica e spettacoli.

Dopo la giornata di ieri, dedicata alle tradizioni africane, il Pulcherna Festival proseguirà così:

Sabato 18 giugno: Tradizione Europea

17,30-18,30 APERITIVO/SPETTACOLO
– Inyx : Giulio Linguiti – Francesco Santagata – Viviana Ulisse
– Adriano Falivene;

18,30-19,30 DIBATTITO
Interverrà: Luca Gatta “La maschera nella commedia dell’arte”;

19,30-20,30 BALLI CONDIVISI
“Passi randagi”: Paola Netti (danze balcaniche);

20,30-21,00 Spazio Cena: Stand gastronomici;

21,00-22,00 TEATRO
Luca Gatta: Commedia in Tempo di Peste;

22,00 MUSICA E BALLI
Musiche e danze Europee:
– “Kalendis”: Ilaria Marchione, Chiara Granato, Claudia Qu, Claudia Sasso ed Irene Viglione (musiche popolari dall’Europa e dal mondo)
– Skeggia scugnizza (balli popolari francesi ed europei);

Live painting
Phelipe tracò – Dirty Paper

Domenica 19 giugno: Tradizioni napoletane

17,30-18,30 APERITIVO/SPETTACOLO
– Vesuvio: Federica Altamura – Viola Russo e Arianna Dell’orfano
– Pier Macchietta (pisteggia)
– Roberto Talarico (canti e suoni del sud)
– Anna e Clara Bocchino;

19,30-20,30 DIBATTITO
Interverrà: prof. Vincenzo Crosio “Avita murì” (L’amleto-machebetto del filosofo cencioso Pulchelna);

20,30-21,30 SPETTACOLO
– “Il canto delle sirene”: Francesca Cacciatore (racconti, musiche e canti popolari);

21,30-22,30 TEATRO
– Marco Aspide: “Pulcherna: fasciennino del rinato”
con: Sharon Amato Daniele Sannino, Michelangelo Esposito, Teresa Raiano;

22,30 MUSICA E BALLI Musiche e danze del Sud
– “Popolo Vascio”: Fabio Lombardi, Francesco Urciuolo, Roberto Brunialti e Iacopo Cipolletta (musiche e canti popolari dal sud Italia)
– Tammorriata;

Live painting
Gennaro Rapa-Diego 189