Banda delle scuole: arrestati tre uomini e recuperate le refurtive

Protesta degli insegnanti napoletani: “Basta con la precarietà, premiate il merito”

A protestare sono i vincjtori del concorso per dirigente scolastico bandito tre anni fa

Si sta svolgendo questa mattina in via Ponte della Maddalena, presso gli Uffici Regionali dell’Istruzione, la protesta degli insegnanti napoletani. Il corteo è preceduto da uno striscione eloquente: “Premiate il merito, premiate l’onestà“. A protestare sono gli insegnanti che hanno superato le quattro prove del concorso per dirigente scolastico ben tre anni fa e che ancora non sono stati inseriti nei ruoli. Tutto questo mentre 120 istituti in Campania sono attualmente privi del dirigente scolastico.

Se i dirigenti piangono, i docenti non ridono

Per i docenti la situazione purtroppo non è diversa: con l’informatizzazione e le nuove procedure digitali gli insegnanti non hanno più la necessità di fare la fila per visionare le graduatorie, che sono state pubblicate ieri; sono circa 15.000 i docenti precari che dovrebbero aver ricevuto un incarico di docenza. Tuttavia, come ogni anno, le polemiche non mancano; solo ieri sera sono state rese disponibili le graduatorie e già ci sono oltre 400 ricorsi a Napoli e circa 600 in tutta la Campania. Previsti disagi e disservizi in numerose scuole della Regione