Procida: riaprono chiesa di San Tommaso d’Aquino e oratorio dei Turchini

Venerdì 22 marzo 2019 alle ore 17:45 verrà restituita agli abitanti di Procida, nota e caratteristica isola del Golfo di Napoli, la chiesa di San Tommaso d’Aquino con il suo storico oratorio dei Turchini.

Il luogo di culto, importante riferimento sociale e spirituale degli isolani e dell’intera comunità cristiana campana, era interdetto ai fedeli per motivi di sicurezza. Gli interventi agli archi hanno permesso di rendere di nuovo agibili chiesa e oratorio, e la riapertura sarà celebrata con una vera e propria festa.

Alle 17:45 la Chiesa sarà riaperta e verrà esposta la celebre statua lignea risalente al ‘700 napoletano del Cristo Morto. Alle 18:00 si terrà una celebrazione eucaristica, al termine della quale (intorno alle 19:15) si insedierà il Priorato di Procida. Chiude la giornata di celebrazioni Raffaele Converso in “Napulitanata”, spettacolo musicale con l’accompagnamento alle chitarre di Franco Ponzo e Eduardo Puccini.

Si tratta del risultato finale di un percorso fortemente voluto e sostenuto dall’Ufficio Diocesano delle Confraternite di Napoli, confraternite che sotto la direzione di don Giuseppe Tufo stanno riacquisendo un ruolo centrale e attivo nell’opera di solidarietà e testimonianza della Fede. Questo intervento segue la Processione di Santa Maria del Soccorso di qualche giorno fa, quando le Confraternite donarono apparecchi medicali all’ospedale pediatrico Santobono. Sono i primi passi tangibili di un impegno rinnovato nel segno della rinascita delle Confraternite napoletane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *